STORIA

Capo Verde – La storia

1456 – I primi europei arrivano a Capo Verde.

1495 – Capo Verde diventa una colonia della corona portoghese.

Amilcar Cabral fonda il Partito Africano per l’Indipendenza della Guinea e Capo Verde

1956 – Amilcar Cabral, nativo di Capo Verde, co-fonda il Partito Africano per l’Indipendenza della Guinea e Capo Verde (PAIGC) in Guinea-Bissau.

1960 – La guerra di liberazione guidata da PAIGC inizia contro il dominio portoghese in Guinea-Bissau, con la partecipazione di molti capoverdiani.

Indipendenza

1975 – Capo Verde diventa indipendente e adotta una costituzione che prevede l’unità con la Guinea-Bissau.

1980 – Capo Verde interrompe i piani per l’unità con la Guinea-Bissau dopo il colpo di stato in quest’ultimo.

1981 – Il Partito africano per l’indipendenza di Capo Verde (PAICV) sostituisce il PAIGC e diventa l’unico partito del paese.

Primo presidente dopo le prime libere elezioni

1991 – Antonio Mascarenhas Monteiro diventa presidente dopo le prime elezioni libere di Capo Verde.

1992 – Una nuova costituzione introduce un sistema multipartitico.

1996 – Viene rieletto Mascarenhas Monteiro e il suo partito, il Movimento per la democrazia, ottiene la maggioranza dei seggi nelle elezioni parlamentari.

Gennaio 2001 – Il governo accetta la sconfitta nelle elezioni parlamentari, spianando la strada al ritorno al potere del precedente Partito africano per l’indipendenza di Capo Verde, il PAICV.

Pedro Pires è diventato presidente nel 2001

Marzo 2001 – Pedro Pires, del Partito per l’indipendenza di Capo Verde, viene eletto presidente dopo aver battuto il suo rivale, Carlos Veiga, il Movimento per la democrazia, con 17 voti.

Gennaio-febbraio 2006 – Il governo del PAICV vince le elezioni parlamentari e il leader in carica, Pedro Pires, è vittorioso con scrutini presidenziali molto combattuti.

Giugno 2006 – Circa 7000 truppe Nato partecipano a giochi di guerra sull’isola di Sao Vicente. Questo è il primo grande dispiegamento dell’organizzazione in Africa.

Adesione all’OMC

Dicembre 2007  – Il consiglio dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) approva l’adesione di Capo Verde all’organizzazione.

Agosto 2009 – Il Segretario di Stato americano Hillary Clinton conclude il tour di sette nazioni in Africa a Capo Verde.

Novembre 2009  – Emergenza nazionale dichiarata in seguito allo scoppio della febbre dengue.

Luglio 2010  – Un prigioniero siriano che è stato detenuto a Guantanamo Bay dagli Stati Uniti viene trasferito a Capo Verde.

Ottobre 2010  – L’ufficio delle Nazioni Unite su droga e criminalità, UNODC, lancia un progetto di cooperazione tra il Brasile e sette paesi dell’Africa occidentale – tra cui Capo Verde – per contrastare il traffico di droga.

Febbraio 2010  – Il governo del partito PAICV vince le elezioni parlamentari.

Jorge Carlos Fonseca diventa presidente.

Agosto 2011  – Jorge Carlos Fonseca diventa presidente.

Cesaria Evora è considerata la migliore interprete della morna

Dicembre 2011 – Due giorni di lutto nazionale sono dichiarati alla morte della cantante Cesaria Evora, considerata uno dei più grandi esponenti di Morna, una forma di blues considerata la musica nazionale di Capo Verde.

Novembre / Dicembre 2014 – La più grande eruzione degli ultimi decenni del vulcano di Capo Verde Pico do Fogo distrugge due villaggi, costringendo 1.500 persone a fuggire dalle loro case.

Marzo 2016  – Movimento per la democrazia (MPD) vince le elezioni parlamentari, il leader Ulisse Correia e Silva diventa primo ministro il mese successivo.

Tags
Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close